Tutto pronto per il Rally Bianco Azzurro, i piloti pronti a regalare spettacolo. Selva: “Le novità sapranno regalare sorprese, aspettiamo ulteriori iscrizioni”

Manca meno di una settimana al via del 23° Rally Bianco Azzurro organizzato dalla Scuderia San Marino, che sta continuando a ricevere adesioni per gli equipaggi, con il termine ultimo fissato a lunedì 29 aprile. 

Nella conferenza stampa che precede l’evento sono intervenuti Roberto Selva, presidente della Scuderia San Marino; Alessio Pisi, vincitore dell’edizione 2022 del Bianco Azzurro; Nemo Mazza, appartenente al gruppo degli “storici” del rally e Michele Trevisan in rappresentanza della FAMS. 

“Al momento si sta delineando un bel parco partenti, ci sono tanti bei nomi e belle vetture sia nel moderno che nello storico – commenta Roberto Selva -. Ci aspettiamo ancora altre iscrizioni da qui alla chiusura. Anche quest’anno abbiamo dovuto cambiare le carte in tavola in concomitanza con altri eventi in Repubblica, ma siamo sicuri che le modifiche effettuate sapranno far divertire ancora di più”. 

È intenzionato a riprovarci Alessio Pisi, che nel 2022 vinse navigato da Daniele Conti. L’equipaggio su Skoda Fabia R5 ha confermato la presenza anche per questa edizione: “Partiamo con la volontà di dare il massimo e fare il meglio possibile – ha affermato Pisi -, in questa edizione avremo a che fare con qualche incognita in più come la prova in notturna e la novità a Valdragone che ci costringeranno a fare ancora di più”. 

All’appello non mancherà certamente il folto gruppo dello storico, linfa vitale per il rally sammarinese. Tra i protagonisti anche Nemo Mazza: “La gara di casa ha sempre un sapore speciale per tutti quanti, inoltre saranno anche in tanti a venire da fuori quindi ci aspettiamo sicuramente una bella lotta per le posizioni di testa. L’obiettivo, oltre a dare spettacolo, sarà quello di migliorare la prestazione dello scorso anno, quando purtroppo abbiamo dovuto abbandonare la gara in anticipo a causa di un problema” ha dichiarato il pilota sammarinese. 

Dopo la decisione di uscire dal calendario CRZ e aver rinnovato il tracciato, per la Scuderia San Marino gli applausi arrivano anche dalla Federazione Auto Motoristica Sammarinese. Michele Trevisan, segretario generale, afferma: “La Scuderia come ogni anno ha lavorato molto bene e ha saputo rinnovarsi ancora una volta, regalando ai piloti un percorso innovativo e divertente, e ha saputo gestire molto bene tutta la parte organizzativa”. 

27 Aprile 2024
233 Views