19° Rally Bianco Azzurro

Weekend amaro per Bagnasco a Misano

È stato un weekend veramente molto difficile per il nostro giovane portacolori Federico Bagnasco nel terzo dei sei appuntamenti del MINI Challenge Italia che è andato in scena nel weekend appena trascorso nel circuito di Misano Adriatico.

Sul circuito di casa, il pilota italo-sammarinese ci arrivava da leader della LITE, con un vantaggio di otto punti in classifica sul secondo grazie ai tre successi ottenuti nei precedenti appuntamenti ad Imola e Le Castellet in Francia.

Ma in terra di Romagna il portacolori del team Reggio Motori by Dinamic Motorsport è stato indubbiamente protagonista di un weekend ricco di problemi, ad iniziare dalle qualifiche dove una perdita di benzina che lo ha relegato in penultima fila, rendendo da subito in salita gara 1.

Bagnasco in Gara 1 si è reso protagonista di una rimonta furiosa fino a risalire primo della sua classe, ma la sorte nefasta si ripresentava questa volta sotto forma di un problema all’impianto dei freni che lo costringe ad un amaro ritiro.

Analogo il discorso per Gara 2, quando scattando ancora una volta dal fondo della griglia è subito riuscito a risalire terzo e ad agguantare poi anche il secondo posto facendo segnare il giro più veloce della sua classe (in seguito rimasto imbattuto), ma purtroppo il problema che si era già palesato in gara 1 si ripresenta ancora una volta, costringendo il driver italo-sanmarinese  ad anticipare le staccate di un centinaio di metri per non incorrere in ulteriori rischi, col risultato di essere mediamente tre secondi più lento rispetto al resto dei suoi avversari.

Alla fine per lui è arrivato un quarto posto di classe, che comunque gli ha consentito di portare a casa altri punti importanti.

In campionato Bagnasco “junior” dopo questa gara scivolato secondo, ma con soli quattro punti in meno rispetto al primo.

Bagnasco adesso tornerà in pista a metà luglio, per il quarto round del calendario in programma sul circuito toscano del Mugello.

 

 

Samanta Grossi

Addetta Stampa Scuderia San Marino

press@scuderiasanmarino.com

19 Giugno 2018
293 Views