Un Liburna straordinario per la Scuderia San Marino

Weekend dal “sapore di miele”, quello appena trascorso per i colori bianco azzurri.

Il nostro Silvio Stefanelli infatti dopo la vittoria della passata settimana in Sardegna, coglie il titolo assoluto del Campionato Raceday Rally Terra in coppia con Francesco Fanari. Una gara di testa la loro, atta solamente a non commettere errori per portare a casa il titolo di campioni.
Gli imprevisti non sono mancati, l’equipaggio ha sempre mantenuto i nervi saldi, Silvio ci racconta: “Felicissimi per il risultato, ma fino all’ultimo è stata una sofferenza (passatemi il termine) perché quando si è in gara, piano non si vuole andare ma allo stesso tempo non potevamo permetterci scherzi. Ma un brivido finale c’è stato, dovuto alla foratura sull’ultima prova, non l’abbiamo sostituita ovviamente, altrimenti tutto il vantaggio andava perso. Nonostante tutto siamo riusciti ad arrivare al nostro obiettivo e questo è quello che conta”.

Superlativa come sempre è stata la prestazione di Jader Vagnini e Marco Baldazzi su Renault Clio R3C, per il loro 10° posto assoluto e vittoria tra le due ruote motrici con titolo annesso. Sentiamo uno Jader entusiasta: “Molto contenti di questo Campionato Raceday Rally Terra. Siamo riusciti, per il terzo anno consecutivo, a portarci a casa il primo posto di 2WD e di Raggruppamento D. Tutto questo è stato realizzabile grazie al mio Team ProLine Sport, mettendomi a disposizione sempre un auto super performante (dimostrando che la Clio si difende ancora bene su terra). Un immenso grazie va ai miei navigatori, in primis Marco, che mi ha affiancato nella maggior parte delle gare, ma anche a Giulia Zanchetta che lo ha sostituito in modo eccellente. Ed infine, ma non meno importanti, anzi, un immenso grazie a tutti i miei sponsor ed alla Scuderia San Marino. Chissà cosa ci riserverà questo anno sportivo avviato col piede giusto”.

Nella gara storica ottimo prestazione per Bruno Pelliccioni con Marco Cavalli che portano a casa uno splendido secondo posto assoluto. Portavoce il navigatore Marco: “Primo Liburna Terra Storico che dire… veramente all’insegna dello storico! Atmosfera e personaggi dei tempi d’oro! La nostra gara era basata sul nostro motto, “divertiamoci e facciamo divertire”, il resto vien da se… ed era venuto anche bene. In quanto al termine dell’ultima speciale eravamo secondi assoluti dietro ad una 037 davvero in gran forma. Purtroppo per problemi tecnici che sono apparsi per tutta la giornata, non siamo riusciti ad arrivare a Volterra. Un grosso applauso a tutto il pubblico presente sulle prove, per il calore dimostrato ad ogni nostro passaggio, da dentro l’abitacolo si percepiva perfettamente.”
Chiude quarto assoluto invece Corrado Costa con Domenico Mularoni su Opel Corsa.
Gara sfortunata, a causa del ritiro proprio sulla prima prova speciale per Davide Cesarini al volante della Ford Escort Rs con Marco Gabrielli alle note.

Complimenti a tutti quanti per gli ottimi risultati ottenuti.

 

Samanta Grossi
Addetta Stampa Scuderia San Marino
press@scuderiasanmarino.com

10 Aprile 2019
55 Views