Un 10° Tuscan Rewind memorabile per la Scuderia San Marino

Con la decima edizione del Tuscan Rewind si chiude la stagione della Scuderia San Marino nel CIRT e nel Trofeo Terra Rally Storici.

Nel moderno ha regalato show la BMW 320i di Giuseppe Macina e Francesco Bartolini. Per loro vittoria di classe nella categoria riservata alle Racing Start. Gara bellissima, la terra è sempre la terra! Un grazie al mio Team MT Motor, è stato impeccabile, a chi ci tifava sulle ps ed al mio super naviga.”

Nello storico, terzo gradino del podio per Loris Baldacci e Stefano Magnani sulla Ford Escort che chiudono questa gara nel miglior dei modi.

Il driver sammarinese ci racconta: “finalmente un Tuscan positivo quest’anno per noi. Gara che abbiamo affrontato passo dopo passo, siamo partiti un po’ cauti nella prima prova da 2 km del venerdì sera, ma poi il sabato mattina siamo partiti subito con un altro passo, decisamente migliore. Prova dopo prova siamo andati in crescendo, il terzo posto assoluto è stato veramente inaspettato. Su queste strade così belle e divertenti è una gran soddisfazione. Un ringraziamento caloroso va soprattutto al mio Team ProLine per aver fatto sì che la macchina sia sempre al top. Grazie di tutto e ci vediamo l’anno prossimo.”

Sesta piazza assoluta per Matteo Pelliccioni con Daniel Casadei su BMW 318is E30, ecco un suo commento a fine gara: “lo scorso anno sono andato a vedere il Tuscan con tre amici e mi sono promesso di partecipare nel 2019. Questa gara vale ogni sacrificio affrontato, quelle strade sono indescrivibili, consiglio a tutti di partecipare almeno una volta. Siamo partiti con circospezione perché ho dovuto cambiare assetto e anche perché corro poco. Ma il feeling aumentava curva dopo curva e ne è scaturito questo risultato fantastico! Daniel Casadei è stato un navigatore preciso e professionale, il Team Power Brothers è una garanzia. Giuliano Calzolari poi è un amico dal cuore grande!”

Non si è risparmiato col divertimento nemmeno Giovanni Muccioli chiude ottavo assoluto su BMW 320 con Enrico De Marini alle note, sempre sul sedile di destra Cardinali Francesco affiancava Fedolfi Nicolò a bordo della bellissima Lancia Delta Integrale si piazzano quinti assoluti.

Decima posizione per Corrado Costa e Mularoni Domenico su Opel Corsa Gti, mentre quindicesima piazza per Patrizio Piscaglia e Matteo Angelini su Volkswagen Golf Gti.

A causa di un problema meccanico fin dalla prima prova non gli è stato possibile “lottare ad armi pari” ma la gioia di vedere il palco d’arrivo è stata indescrivibile per Andrea Righi e Paolo Michelotti a bordo della Talbot Sunbeam Ti.

Le parole di Andrea: “la terra è meravigliosa! Le corse al Flat Track di Misano mi hanno aiutato sui cambi repentini di fondo, ero pronto, io personalmente ho avuto la mia rivincita sulle mie mille paure, ed il riscontro è stato buonissimo molto positivo! Sono contento veramente, devo lavorare molto sulla macchina ma arriveremo a fare qualcosa di buono! Per me arrivare sul palco in quelle condizioni è stata una vittoria!!!

Ph. A. Zini

Samanta Grossi
Addetta Stampa Scuderia San Marino
press@scuderiasanmarino.com

26 Novembre 2019
448 Views