Trasferta toscana positiva per la Scuderia San Marino

Una trasferta proficua quella in terra senese per la Scuderia San Marino, che ha visto i suoi alfieri combattere per le posizioni di vertice.

Ennesima vittoria di classe R3C con l’ 11° posizione assoluta e 1° di 2WD per Jader Vagnini e Marco Baldazzi su Renault Clio R3. Vittoria che li permette di ipotecare il titolo del raggruppamento D Raceday.

Ecco le parole di Jader:

“apriamo l’anno con una bellissima gara, siamo davvero contenti, ormai inutile dire che la squadra del mio Team ProLine ha fatto un lavoro eccezionale, siamo molto competitivi infatti anche i tempi dell’assoluta e delle 2WD lo dimostrano. Gara per me, perfetta, partiti subito con un buon ritmo che abbiamo sempre migliorato in ogni giro fino all’ultimo. Un grazie alla Scuderia San Marino ma soprattutto al mio naviga Marco, è stato bravo in ogni momento anche se per cause di forza maggiore era fermo da un po’ di tempo. Attendiamo le prossime gare per continuare a divertirci.”

Ottime anche le prestazioni dei nostri navigatori, in primis Silvio Stefanelli che in coppia con il pilota umbro Francesco Fanari chiudono in seconda piazza assoluta, dopo una bellissima battaglia per la vittoria contro Andrea Smiderle e il terzo classificato Renato Travaglia.

Silvio ci racconta com’è andata:

gara avvincente, combattuta fino all’ultimo metro, bellissima. Sulla ps 2 ci siamo ritrovati una vettura ferma e abbiamo perso qualche secondo per rallentare e passare e nell’ultimo giro di prove forse scelta non azzeccata di gomme, si pensa alla prossima”.

Eccellente anche la prestazione di Diego Zanotti, che in coppia con Samuele Betti (su Citroën DS3 R3T), trionfano nella classe R3T e blindano il secondo posto nel raggruppamento D del Raceday alle spalle di Vagnini. La loro riflessione post gara:

peccato essere in classe da soli e non potersi confrontare con altri. Abbastanza soddisfatti del risultato, 14° assoluti. Prove bellissime!”


Ritiro invece per Marco Fantini e Lorenzo Ercolani
su Opel Adam R2. Ritiro avvenuto sul secondo passaggio della Radicofani, al momento dello stop occupavano la 20° posizione assoluta e 1° di classe.
Queste le parole dell’equipaggio:

ci stavamo giocando con Betti a soli due secondi il secondo posto tra le due ruote motrici, teniamo presente che in campionato c’è sempre uno scarto e speriamo che questo zero non ce lo comprometta.”

 

Samanta Grossi
Addetta Stampa Scuderia San Marino

press@scuderiasanmarino.com

13 Febbraio 2019
89 Views