Prove di sterrato per la scuderia San Marino

Appuntamento con la splendida terra sarda per i nostri ragazzi in questo weekend.

Infatti scatterà  venerdì 11 maggio dallo splendido scenario di Porto San Paolo, a pochi chilometri da Olbia,  il 16° Rally dei Nuraghi e del Vermentino.

La gara gallurese in questo 2018 debutterà nel Campionato Italiano Rally Terra ed inoltre avrà anche validità per il Trofeo Yokohama Terra (coeff. 1,5) che aprirà qui i suoi appuntamenti e per il Campionato Regionale Sardegna (coeff. 1,5).

Novità anche per quanto riguarda le prove speciali, si parte sabato 12 maggio con l’effettuazione delle speciali “Terranova” e la “Monte Olia” da ripetere due volte e l’ultima “Berchidda” (su asfalto) da ripetersi solo una volta prima del parco chiuso, situato nel cuore di Berchidda, mentre la domenica i concorrenti saranno impegnati su una prova soltanto da ripetere due volte, la “San Salvatore”, completamente rivisitata rispetto alla scorsa edizione.

L’arrivo sarà a Berchidda in Piazza del Popolo alle 13:30 dopo ben 100,38 km di prove cronometrate.

Sarà il secondo appuntamento di campionato per il nostro portacolori Daniele Ceccoli in coppia con Piercarlo Capolongo, sempre a bordo della Skoda Fabia R5, l’obbiettivo sarà quello di migliorare l’ottimo terzo posto guadagnato al Liburna, con l’obbiettivo di portare a casa in questa difficile trasferta, punti preziosi in ottica campionato.

Cambio di pilota invece per Diego Zanotti, lo vedremo alle note di Paolo Diana il quale ha deciso di lasciare riposare il suo Fiat 131 in garage e di presentarsi con una Mitsubishi Evo IX R4, non mancherà sicuramente lo spettacolo.

Nello storico abbiamo l’equipaggio sammarinese composto da Bruno Pelliccioni alla guida della sua fida Ford Escort MK2 e Marco Cavalli sul sedile di destra, l’obbiettivo è quello di bissare il successo della scorsa edizione.

 

Samanta Grossi

Addetta Stampa Scuderia San Marino

press@scuderiasanmarino.com

 

 

10 maggio 2018
343 Views