Il Nido dell’Aquila: CIRT combattuto fino all’ultimo per Daniele Ceccoli

Un positivo rally Il Nido dell’Aquila per la scuderia bianco-azzurra in Umbria, penultima prova del Campionato Italiano Rally Terra.

Daniele Ceccoli navigato da Piercarlo Capolongo, chiude la sua gara in terza posizione assoluta, la quale condizionata da un po’ di sfortuna e qualche errore nel corso della gara che ha compromesso la lotta per la vittoria.

Ecco le sue parole: “gara difficile, come al mio solito con qualche problemino. Nella prima prova ho sbagliato io facendo un dritto perdendo una decina di secondi preziosi, e poi la foratura sull’ultima ps compromettendo la gara definitivamente. Il terzo posto ci fa portare a casa altri punti in ottica campionato. A conti fatti, ci si gioca tutto quanto al prossimo ed ultimo appuntamento, il Tuscan.”

Chiude secondo assoluto il nostro co-driver Silvio Stefanelli che dettava le note a Francesco Fanari. Dopo una bellissima battaglia con Mauro Trentin durata tutto il rally, è solo un decimo di secondo a regalare la vittoria al trevigiano.

Un po’ di amarezza nelle parole di Silvio: “quel decimo di secondo non mi va molto giù, davvero un peccato perdere una gara per così poco. Detto ciò siamo davvero contenti, è stata una bella gara, considerando che Francesco era fermo da aprile al Liburna ed che era la prima volta che usava la Skoda, aggiungiamo anche le condizioni meteo che non erano delle migliori, direi che il risultato è stato davvero bello. Insomma ce la siamo giocata fino in fondo”.

Gara estremamente impegnativa per Mirco Gabrielli e per il suo pilota Davide Gasperoni, che chiudono 18° assoluti e terzi di classe N3.

Ecco cosa è successo sulla Monte Alago 3: “gara dominata dall’inizio alla fine, siamo usciti di strada per via del fango e ci abbiamo messo circa 13 minuti a rimettere in strada l’auto. L’abbiamo tirata fuori di peso. Con la macchina danneggiata abbiamo dovuto fare l’ultima ps e siamo comunque arrivati in fondo, portando a casa punti per il CIRT”.

 

Samanta Grossi

Addetta Stampa Scuderia San Marino

press@scuderiasanmarino.com

31 ottobre 2018
103 Views