47° Circuito dei Campioni

Doppio impegno per la Scuderia San Marino tra Modena e Trento

In questo weekend settembrino la Scuderia San Marino sarà rappresentata in due gare, andiamo a vedere quali.

A Maranello tutto pronto, per il Rally Città di Modena che in questo 2019 taglierà il traguardo delle quaranta candeline.
Alla gara organizzata dalla EventStyle, parteciperanno due equipaggi della Scuderia San Marino.

Infatti vedremo in classe A7/E7, Nicolas Pancotti navigato da Francesco Cardinali sulla Renault Clio, in una classe che si annuncia estremamente combattuta.

Mentre in classe A6/E6 troveremo Michele Giulianelli che torna al volante dopo l’ottimo risultato ottenuto questo aprile al Rally Colline di Romagna. Sarà Mirco Gabrielli alle note sulla grintosa Peugeot 106 Rally.

Il percorso sarà formato da quattro prove speciali, tutte da ripetere due volte per un totale di 69,34 chilometri cronometrati su un totale di 283,24 dell’intero tracciato.

Le due speciali del sabato sono la “Montegibbio” di 7,15 km e la “Castelvetro” di 8 km e per la domenica sono, la “Barighelli” di 12,05 km e la “Valle” di 7,47 km.

Partenza sabato 14 alle ore 16:00 ed arrivo domenica 15 previsto sempre per le 16:00 a Maranello, in Piazza della Libertà.

Gli occhi di tutti, questo fine settimana, saranno puntati sulle strade trentine dove andrà in scena l’ultimo duello del CIWRC, quello che assegnerà il titolo, ovvero il 39° Rallye San Martino di Castrozza e Primiero.

Come detto poco sopra, vedremo impegnati due equipaggi della Scuderia San Marino.

Il primo in ordine di elenco, troviamo Davide Simoncini navigato da Lorenzo Ercolani al via con la Renault Clio R3C. Poco più sotto si posiziona Davide Gasperoni in coppia con Daniel Casadei sulla “piccola” C2 (R2B), in una classe che come di consueto si annuncia bollente.

La gara avrà inizio, venerdì 13 con la consueta prova spettacolo, la “San Martino Cittadina” 2,97 km, start ps 19:54 con ordine di partenza invertito (solo in questo caso prima le storiche poi le moderne).

La mattina seguente si entrerà nel vivo della competizione, i concorrenti dovranno affrontare quattro prove speciali, ripetute due volte ciascuna. Eccole in ordine di svolgimento: “Manghen” 22,01 km, “Murello” 7,02 km, “Val Malene” 18,28 km e “Gobbera” 9,03 km.
Dopo aver percorso 353,78 km di cui 115,65 contro il cronometro, vedranno l’arrivo alle 18:30 a San Martino di Castrozza.

Un grosso in bocca al lupo ai ragazzi bianco azzurri.

 

Samanta Grossi
Addetta Stampa Scuderia San Marino
press@scuderiasanmarino.com

12 Settembre 2019
79 Views