47° Circuito dei Campioni

Colpi di scena al 25° Rally dell’Adriatico

Un Rally dell’Adriatico “sudato” per Daniele Ceccoli navigato da Piercarlo Capolongo che chiudono la loro gara in 7° piazza assoluta e 3° di Campionato Italiano Rally Terra. Un vero e proprio peccato perché fino ad una prova dal termine il nostro portacolori occupava la seconda posizione nel campionato. Un risultato che costringe Daniele e Piercarlo alla vittoria sia al Nido dell’Aquila che al Tuscan.

Un rammaricato Daniele ci racconta la sua gara: “purtroppo sulla terza prova abbiamo commesso un errore che ci è costato dei secondi preziosi, poi Marchioro questo weekend era imprendibile e mi complimento con lui per la vittoria. Purtroppo sull’ultima prova abbiamo trovato la polvere dell’ equipaggio che ci precedeva (causa capottamento della vettura e ripartenza poco prima del nostro arrivo) che ci ha fatto perdere oltre un minuto e la seconda posizione in classifica nel CIRT”.

 

Chiude in nona posizione invece Alessandro Biordi che navigava per l’occasione Gigi Ricci sulla Ford Fiesta R5. Queste le parole di Alessandro al termine del weekend: “la gara è andata abbastanza bene, anche se ci saremmo aspettati qualcosa di meglio. Secondo noi il pacchetto macchina, gomme ed equipaggio era ok, però la vettura a livello di motore aveva qualche carenza ed in più c’erano dei problemi con la centralina che facevano spegnere in prova il bang. Per il resto abbiamo spinto al massimo, ma i tempi non sono arrivati come speravamo. Restiamo soddisfatti del risultato avendo chiuso noni assoluti e quinti del CIRT”.

Ottima la prestazione di Silvio Stefanelli che con Stefano Guerra conquistano la vittoria di classe N4 e un’ottima 12° piazza assoluta con la Subaru Impresa STI, sentiamo le parole del co-driver: “la gara è andata bene e allo stesso tempo ci siamo divertiti. Abbiamo avuto piccoli problemini, tra cui una prova effettuata senza l’interfono, ma tutte cose risolvibili. Abbiamo vinto la nostra categoria, chiudendo bene nella generale, fare di più era impossibile, visto che davanti a noi hanno chiuso solo vetture R5”.

Altro successo per la nostra scuderia nella categoria riservata alle vetture N3/S3 grazie ad una prestazione sontuosa di Daniel Casadei alle note di Davide Gasperoni a bordo della Renault Clio RS che dominano la loro classe facendo segnare tempi rilevanti spesso tra i primi dei due ruote motrici.

Soddisfatto Daniel che ci ha rilasciato queste parole: “Una gara molto bella e impegnativa, nel primo giorno abbiamo perso un po’ di tempo perché ci siamo girati e abbattuto una chicane, mente nel secondo giorno le prove ci piacevano di più e abbiamo attaccato da subito, poi complice il ritiro dei nostri avversari nelle ps successive abbiamo pensato solo a portare a casa la macchina e il risultato e a fare anche un po’ di show per il numeroso pubblico accorso sulle prove!”

Per la cronaca la gara è andata ad Umberto Scandola su Škoda Fabia R5, mentre per il CIRT vittoria del giovane Nicolò Marchioro anche lui su una vettura della casa ceca.

 

 

Samanta Grossi

Addetta Stampa Scuderia San Marino

press@scuderiasanmarino.com

 

26 Settembre 2018
904 Views