Bruno Pelliccioni con Mirco Gabrielli sono Campioni Italiani Rally Terra Storico

La prima edizione del CIRT Storico parla sammarinese. La prima edizione di questo nuovo Campionato, istituito da ACI Sport per rendere merito ai migliori driver e auto storiche che, ormai da anni, continuano a dare spettacolo lungo gli sterrati più affascinanti del panorama nazionale è stato vinto da Bruno Pelliccioni coadiuvato alle note da Mirco Gabrielli.

Le parole del vincitore Bruno Pelliccioni:

“questo 2020 sarà ricordato per tante cose, ma io e Mirco lo ricorderemo anche per questo CIRTS portato alla fine, lottando con dei compagni stupendi e sportivi ma soprattutto un’amicizia cresciuta di gara in gara con Andrea Tonelli e Roberto Debbi, Mauro Sipsz e Monica Bregoli, che senza quel piccolo errore all’Adriatico il finale sarebbe stato giustamente diverso, ma stavolta siamo stati bravi noi a non farli e questo la dice lunga su questo 2020. L’obiettivo principale era quello di divertirci e far divertire, tutto ripagato vedendo tanti appassionati lungo le prove che ci applaudivano e si divertivano al nostro passaggio. Grazie Mirco Gabrielli sei veramente un compagno ideale e professionale dentro e fuori dalla macchina. Grazie al Team Power Brothers e tutti i ragazzi che sono lì con noi in assistenza sperando che ogni volta ci sia poco da lavorare, ma mai una gioia per loro, grazie a tutti.”

Bruno e Mirco hanno guadagnato il gradino più alto della classifica al Rally Medio Adriatico, vincendo la gara ed “approfittando” del ritiro di Mauro Sisps (Lancia 037). Il campionato è tutto vissuto sul bellissimo duello tra il pilota del Titano e il driver cremonese, con continui colpi di scena e lotte sul filo dei secondi.

Ecco un commento anche di Mirco Gabrielli su questo campionato:

“una stagione anomala, ma allo stesso tempo da incorniciare. La nostra costanza e la determinazione ci ha portato a finire tre gare su tre a podio, con due secondi posti e una vittoria e con quel matto di Pelly nulla è scontato. I sacrifici sono stati ripagati con la conquista del titolo. Grazie a Bruno che si è fidato di me per questa avventura, ne abbiamo passate tante insieme, ma sempre con il sorriso sulle labbra.”

Il divertente e ormai si può dire esperto driver sammarinese Pelliccioni chiude quindi in testa al CIRTS 2020 con tre gare disputate ed un bottino totale di 54 punti, quattro in più di Sipsz secondo classificato assoluto.

Completa la top 3 delle Due Ruote Motrici l’altro sammarinese Corrado Costa con Domenico Mularoni su Opel Corsa, che invece si porta a casa la Coppa ACI Sport di 4° Raggruppamento.

Sarebbe stato un esordio con vittoria, di classe in questo caso, se solo si fossero potuti classificare. Con solo due gare, il minimo erano tre, per rientrare nella classifica ufficiale di campionato, l’ equipaggio che ha comunque portato in alto la bandiera della Scuderia San Marino, formato da Giovanni Muccioli al volante ed alle note Enrico De Marini e Simone Manzaroli. Sarebbero loro i migliori del 3° raggruppamento tra le due ruote motrici da 2000cc che hanno lanciato la BMW 320 alla doppietta consecutiva, nel round aretino prima e nella gara di casa poi.

Pesa, in negativo, la casella del Tuscan rimasta vuota per l’Assoluto Quattro Ruote Motrici, nel quale i partecipanti non sono riusciti a raggiungere il numero necessario di risultati per assegnare il titolo. Comunque è impossibile dimenticare i loro spettacolari passaggi sulla Terra, con le leggendarie Lancia Delta portate alla ribalta da Marco Bianchini, vincitore nel Valtiberina, Carlo Falcone e Stefano Pellegrini affiancato da sua moglie Cristina De Luigi, che invece si era aggiudicato il confronto all’ombra del Titano.

Vi lasciamo il Best of dei Campioni in carica:

Buona visione e grazie ad Epic Rally Tribe.

 

Samanta Grossi
Addetta Stampa Scuderia San Marino
press@scuderiasanmarino.com

2 Dicembre 2020
159 Views