Ad una settimana dalla gara abbiamo sentito alcuni dei nostri tesserati

Ecco le dichiarazioni post gara di alcuni dei nostri tesserati al termine del 18° Rally Bianco-Azzurro, valida come seconda prova del TRS.

Jader Vagnini (1° Assoluto – 2° in generale TRS)

“Siamo veramente contenti per questa vittoria. Eravamo al debutto su una vettura R5, scelta alla fine ricaduta sulla Ford Fiesta del team HK Racing, abbiamo mosso i primi passi sulla vettura solo alla shake affrontato in condizioni da bagnato. La gara è iniziata in salita causa un mio errore che ci è costato 12″, poi grazie ai preziosi consigli di Ale Re abbiamo svolto piccole modifiche alla vettura che ci han portato alla vittoria dopo un bel duello con Pisi. Siamo veramente contenti di questo successo.”

 

Mirco Gabrielli (1° in generale Co-Driver TRS)

 

Domenica mattina siamo partiti un po’ prudenti visto le condizioni 

dell’asfalto che erano un misto tra asciutto e umido, comunque facendo segnare tempi veramente interessanti già a partire dalla 2/3 prova speciale, all’ultimo giro di prove siamo stati in lotta con Giulianelli per il 5 posto assoluto, dopo la prova speciale numero cinque eravamo dietro di solo 2.1 secondi, ma alla fine l’abbiamo spuntata noi dopo una bella lotta. Abbiamo fatto primi di classe R2B e 5 assoluti. Sono molto contento del mio pilota Alessandro Monti, abbiamo lavorato su assetto e gomme insieme e le scelte hanno pagato.

 

Francesco Stacchini (22° assoluto)

Vorrei partire con il ringraziare come prima cosa il mio navigatore Marco Baldani, con il quale c’è stato subito un buon feeling in macchina, i miei genitori che mi sostengono sempre e il pubblico lungo le prove per il grandissimo incitamento! Per quanto riguarda la gara è stata bellissima, le tappe molto divertenti ed impegnative allo stesso tempo. Essendo il mio secondo rally, puntavo a fare tanti chilometri e imparare a conoscere ancora meglio la macchina, visto anche il meteo variabile che ha condizionato le prove. Peccato un errore alle Tane che mi ha compromesso un podio migliore, perché eravamo partiti forte, anche le restanti PS sono andate bene, visto che con i tempi eravamo sempre li. Però ci siamo divertiti e anche il risultato c’è stato. Sono molto contento dei premi riconosciuti e mi auguro siano i primi di una lunga serie.

 

Michele Giulianelli (6° assoluto – attuale leader TRS)

A livello di gara molto bene, essendo prove con parecchia discesa e strade guidate personalmente mi son divertito e qualche tempo buono è venuto fuori, siam partiti con calma sulle prime due prove per vedere come era l’andamento e come si comportava la vettura, poi sulle successive due prove (SS3/4),  a parte un rallentamento per un incidente tutto molto bene, purtroppo la sfortuna è cominciata ad 1 km dalla partenza della speciale numero cinque  dove è esploso un tubo dell’idroguida e successivamente anche un allentamento del dado del semiasse con l’effetto di avere la macchina che scartava la strada e andava ad usure il cuscinetto ruota… purtroppo non essendoci assistenza le ultime tre prove ho dovuto alzare il ritmo compresa la speciale sette dove causa pioggia, non avendo pneumatici da bagnato, ho corso in modalità trasferimento perdendo così la quinta piazza. Adesso cuore e testa al Circuito a novembre. 

 

Gabriele Bollini (1° Storiche)

Per me era la seconda gara in carriera, dopo il debutto al San Marino Rally Show, per di più era la mia gara in tutti i sensi, visto che abito sulla prova delle Tane. La gara è andata bene, non ho avuto alcun problema alla macchina, anche se guidare il 131 è tosta veramente, essendo una vettura non dotata di idroguida. E’ stato un bel duello con Riccardo e Giovanni piloti di grande esperienza, purtroppo loro han avuto problemi, ed anche grazie a questo abbiamo vinto. Stare nei loro tempi per me è già una vittoria, in più avevo anche Paolo Diana ad incoraggiarmi. Questa vittoria ripaga quattro anni di sacrifici e sforzi, sia miei che della mia famiglia. Per ultimo ma non meno importante, vorrei fare un grande ringraziamento alla mia naviga Maria Giovanna Francini, che con la sua enorme esperienza negli anni d’oro dei rally e tanta pazienza, mi ha accompagnato “per mano” fino al podio.

 

 

Samanta Grossi

Addetta Stampa Scuderia San Marino

press@scuderiasanmarino.com

 

 

9 settembre 2018
1.132 Views